lanera.com

Castel del Monte
Castel del Monte

Technologia delle Volte a Crociera
(File 172-120)

 

Pagina precedentePagina precedente

 

 

Pagina seguentePagina seguente

 

Inglese    Italian


Pagina 4

        Volte a Botte con Archi di Supporto

Un miglioramento tecnologico nell'architettura romanica fu la volta a botte con archi di supporto. Lo schema era di una lunga volta a botte con archi trasversali di supporto a intervalli regolari, Fig. 12. Fitchen fornisce una spiegazione dettagliata di queasta migliorizia nella costruzione delle volte a botte. (Fitchen 1961, 46.)


Figure 12. Banded barrel vault diagram - Fitchen (1961, 46).

Fig. 12. Figura di una volta a botte con archi di supporto - Fitchen (1961, 46).


Gli archi di supporto sono archi sottili fatti di conci semplici e uniformi, apparentemente sporgenti all'interno della volta a botte. Però, durante la costruzione, questi archi sono i primi elementi da essere eretti, messi in posizione su impalcature di legno. Due di tali archi eretti a una certa distanza l'uno dall'altro servono come guida per la volta a botte che viene costruita sopra di essi usandoli come punti di ancoraggio per la sezione della volta che si estende fra di loro.

Questa tecnica permetteva di costruire una lunga volta a botte in sezioni separate, creando campate consecutive. Il problema principale nella costruzione delle volte a botte è che devono essere costruite nella loro intera lunghezza allo stesso tempo, prima che la muratura della volta viene a solidificarsi per prendere il carico e le strutture di supporto in legno possano essere rimosse. La segmentazione di lunghe volte a botte con questi archi di pupporto semplificava e modularizzava il processo di costruzione.

Gli archi di supporto segmentavano la costruzione di lunghe volte a botte permettendo di costruire successive campate separatamente e in tempi diversi, anche a distanza di anni. Più significativamente, hanno diviso e modularizzato la costruzione della volta in fasi costruttive separate, simplificando il progetto. Gli archi di supporto servivano inizialmente come guide per erigere la volta a botte in sezioni da un arco all'altro. Con il completamento della volta, servivano come armature permanenti che rafforzavano la volta a botte. Questi archi di supporto servivano anche a coprire imperfezioni o differenze tra le diverse sezioni della volta a botte, che sarebbero altrimenti esposte alle linee di giunzione fra le successive campate. Fitchen discute in profondità il ruolo di questi archi di supporto in questa evoluzione medievasle nella costruzione delle volte a botte. (Fitchen 1961, 47.)

 

Pagina seguentePagina seguente

 

Toptop